Sesto San Giovanni: impermeabilizzazione di un muro compromesso dall’acqua

Sesto San Giovanni: impermeabilizzazione di un muro compromesso dall’acqua

Impermeabilizzazione a Sesto San Giovanni

Stavolta abbiamo raccolto una serie di filmati – e montati in un unico video – per documentare un intervento con resine poliuretaniche idroespansive e idroreattive, realizzato su un muro contro terra in un condominio di Sesto San Giovanni (Milano).

Il locale cantina della realtà condominiale versava in uno stato particolarmente critico: la parete infatti risultava pregna d’acqua. Era dunque necessaria una soluzione affidabile, non eccessivamente costosa, che potesse impermeabilizzare la struttura e che fosse duratura nel tempo.

L’unica lavorazione che risponde a queste caratteristiche è la resina poliuretanica idroespansiva e idroreattiva.

Per rendere più comprensibile a clienti e utenti la sua esecuzione abbiamo pubblicato qui di seguito un filmato, nel quale si potrà vedere all’opera una nostra squadra operativa.

Nello specifico vi anticipiamo lo svolgimento dell’intervento a Sesto San Giovanni:

  • Si fora il muro mediante un trapano professionale (dai fori praticati fuoriesce acqua in quantità abbondante, a dimostrazione della compromissione della parete);
  • Si inseriscono i packer (o iniettori) nei fori, attraverso i quali passano le resine poliuretaniche idroespansive e idroreattive, spinte da un’apposita pompa in grado di superare i 200 bar di pressione;
  • Si inietta la resina (DFS 5000 GREEN o DFS 330 LV) che a contatto con umidità e acqua espande il suo volume fino a 40 volte. Contemporaneamente il prodotto passa dallo stato liquido a solido, creando una barriera impermeabile che blocca le infiltrazioni alla loro origine;
  • Si prevede, infine, il taglio dei packer e la loro stuccatura, una volta che il muro è stato impermeabilizzato in maniera definitiva.

info_od4c9ymk

1 commento finora

Problema di infiltrazioni in casa: l’acqua scorre dallo zoccolino Scritto il9:12 am - Gen 31, 2019

[…] problematica in questione è abbastanza comune per chi lavora nel settore delle impermeabilizzazioni e della risoluzione delle infiltrazioni d’acqua. Nell’ultimo mese, infatti, anche a causa delle […]

You must be logged in to post a comment

Share On Facebook
Share On Linkedin
Share On Youtube

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi